Comitato
 
 
Presidente :
Vice presidente:
Segretaria/contabile
Membri:
 
Nicoletta Gagliardi
Gabriella Ferrari Rossini
Manuela Petito Rytz
Mariuccia Schönholzer
Patrizia Bagutti
  Il Gruppo Ricreativo, che si è costituito nel 2016, è composto da genitori adottivi di Chaba Famiglie e si occupa dell'organizzazione di eventi e manifestazioni con lo scopo di raccogliere fondi destinati ai progetti dell'Associazione.

  Statuto Chaba Famiglie
(Versione stampabile PDF in coda al testo)
  A. Scopo, organizzazione e scadenza

Articolo 1.

Chaba famiglie è un'associazione apolitica e aconfessionale, non a scopo di lucro, indipendente dagli enti ufficiali, formata da famiglie con bambini adottati provenienti dalla Thailandia, da famiglie in attesa e da simpatizzanti che volontariamente vi aderiscono.

Articolo 2.

Gli scopi dell'associazione sono i seguenti:
  • promuovere incontri tra famiglie adottive e quelle in attesa, favorire contatti e visite
    in Svizzera ed in Thailandia con le autorità Thailandesi coinvolte nel processo adottivo.
  • avvicinare i bambini e le loro famiglie alla cultura thailandese;
  • promuovere i contatti con le diverse comunità thailandesi in Svizzera;
  • organizzare incontri, conferenze, tavole rotonde su temi relativi all'adozione e offrire
    informazioni e consulenza per le procedure che riguardano il periodo post adottivo.
  • sostenere i progetti sottoposti da enti governativi e privati che mirano allo sviluppo
    e al sostegno dell'individuo, della famiglia, di un'intera comunità, presenti
    sul territorio Thailandese.
  • promuovere e coordinare i padrinati.

Articolo 3.

L'associazione ha sede a Locarno, presso la famiglia Marco e Nicoletta Gagliardi, con recapito casella postale 1026, 6648 Minusio.

Articolo 4.

L'associazione è composta dai seguenti organi:
  • l'Assemblea dei soci
  • il Comitato
  • la Commissione di revisione dei conti.

B. Soci

Articolo 5.

È socio ogni persona, famiglia o ente che paga annualmente la tassa sociale. Le quote di socio, socio-sostenitore e famiglia sono proposte dal Comitato e ratificate dall'Assemblea. Ogni socio e socio-sostenitore ha diritto a un voto, mentre il nucleo familiare ha diritto a due voti se presenti al momento delle votazioni.

Articolo 6.

Il patrimonio sociale è formato dalle tasse sociali, da contributi o donazioni volontarie, dall'eventuale provento di manifestazioni. Gli impegni dell'Associazione verso terzi sono coperti esclusivamente dal patrimonio sociale. E' esclusa ogni responsabilità personale dei membri di Comitato e dei singoli soci i quali rispondono nei confronti dell'Associazione per eventuali atti illeciti.

Articolo 7.

Chaba Famiglie garantisce che tutte le offerte si trasformino in aiuti concreti.

Articolo 8.

Per ridurre spese e lavoro, se possibile, le comunicazioni tra gli organi di Chaba Famiglie e i soci avvengono via e-mail. I soci che non dispongono di un indirizzo di posta elettronica vengono contattati per posta.

C. L'Assemblea dei soci

Articolo 9.

L'Assemblea dei soci è l'organo supremo, con i seguenti compiti:
  • elegge un Presidente, un Vice-Presidente, i membri di Comitato, i due membri della commissione di revisione dei conti;
  • ammette ed esclude i soci;
  • fissa la tassa sociale, su proposta del Comitato;
  • approva i conti;
  • approva e modifica lo statuto;
  • decide, su proposta del Comitato, la destinazione degli utili.

Articolo 10.

L'Assemblea ordinaria ha luogo una volta all'anno e la convocazione deve pervenire almeno 10 giorni prima della riunione. L'assemblea è diretta dal Presidente del Comitato e può deliberare con la maggioranza assoluta dei soci presenti; in caso di parità dei voti quello del presidente è prioritario. L'Assemblea può essere convocata in forma straordinaria dal Comitato, o da almeno 1/5 dei soci.

D. Il Comitato

Articolo 11.

Il Comitato dirige e gestisce l'attività e applica le decisioni assembleari.

Articolo 12.

Il Comitato è composto da 3 a 9 membri, tra i quali il Presidente, il Vice-Presidente e il Segretario-Cassiere, designato al suo interno. Il Comitato rimane in carica e può essere riconfermato tacitamente ogni anno in occasione dell'Assemblea.

E. La commissione di revisione dei conti

Articolo 13.

L'Assemblea nomina un Revisore dei conti. Il suo mandato dura due anni e può essere rinnovato. Il Revisore è coadiuvato da un revisore esterno e hanno il compito di controllare la gestione finanziaria e la tenuta dei conti dell'Associazione. Essi presentano un rapporto all'Assemblea.

F. Sistema di voto

Articolo 14.

Gli organi dell'associazione deliberano per alzata di mano, a meno che la maggioranza dei presenti richieda lo scrutinio segreto. Le decisioni sono adattate alla maggioranza dei presenti ritenuto che, in caso di parità, il voto del Presidente è decisivo. In caso di votazione, vengono designati 2 scrutatori.

Articolo 15.

L'Associazione può dotarsi di un proprio organo di stampa e di siti Internet, o ricevere ospitalità su altre pubblicazioni o in altri siti.

Articolo 16.

L'Associazione può essere sciolta per deliberazione dell'assemblea, con una maggioranza dei 2/3 dei soci. Il patrimonio esistente sarà interamente devoluto al Child Adoption Center di Bangkok.

G. Disposizioni finali e entrata in vigore

Articolo 17.

Il presente statuto entra in vigore dopo l'approvazione dell'Assemblea dei soci. Per quanto non contemplato dal medesimo, saranno applicabili gli art. 60 ss del Codice Civile Svizzero.

Il presente statuto è stato modificato e sostituisce il precedente del 22 settembre 2008 (modificato il 12 maggio 2014, il 20 giugno 2016 ed il 6 giugno 2017) ed è approvato all'unanimità dall'Assemblea generale riunitasi a Camignolo il 6 giugno 2017.


  Statuto di Chaba Famiglie