Chaba Adozioni
 
  Dal 1990 ad oggi sono stati adottati nel Ticino più di 150 bambini, ciò che rappresenta un numero relativamente elevato in rapporto alla popolazione del nostro cantone. Questo è stato possibile anche grazie alle numerose visite in Thailandia dei rappresentanti di Chaba e ai costanti contatti con le autorità del paese asiatico. Il rapporto di fiducia che ne è nato è stato ulteriormente rafforzato dagli incontri fra membri del Child Adoption Center di Bangkok (il CAC è l'ente statale che gestisce le procedure di adozione in Thailandia) e le famiglie adottive ticinesi, incontri organizzati in Ticino dalla nostra associazione.

Nel settembre 2008 viene costituita l'Associazione Chaba Adozioni, quale ufficio di collocamento riconosciuto in Svizzera, col compito esclusivo di sostenere e accompagnare le coppie e le famiglie residenti in Svizzera che decidono di presentare una domanda di adozione in Thailandia.

All'associazione viene rilasciata, dall'Autorità centrale della Conferderazione per le adozioni internazionali, l'autorizzazione ad operare su tutto il suolo Svizzero in qualità di intermediario. Lo stesso riconoscimento viene rilasciato anche dalle Autorità thailandesi; ciò rappresenta un importante riconoscimento del lavoro svolto.


L'intermediario ufficiale è rappresentato dalla Signora Nicoletta Gagliardi coadiuvata da un team di specialisti che organizzano e coordinano dei momenti di formazione per le coppie in attesa.

Riportiamo qui di seguito un estratto dal sito ufficiale del Dipartimento Federale di Giustizia e Polizia inerente il ruolo dell'intermediario:


"Gli uffici di collocamento possono offrire un'ampia consulenza agli aspiranti all'adozione, sostenerli ad esempio quando si tratta di raccogliere i documenti necessari o quando occorre tradurli e autenticarli. Grazie ai loro contatti con le autorità e gli uffici di collocamento stranieri, gli uffici di collocamento sono anche in grado di appoggiare i futuri genitori adottivi nell'ambito della procedura di adozione stessa nel Paese d'origine. In parte assistono e accompagnano i genitori adottivi anche dopo l'avvenuta adozione in Svizzera o all'estero. Essi devono avere esperienza nel campo del collocamento, nonché conoscere gli aspetti culturali e sociali del Paese di origine del minore. Devono garantire sia lo svolgimento corretto a livello giuridico della procedura di adozione sia il bene e il rispetto dei diritti fondamentali del minore. Non dispongono, tuttavia, del potere decisionale nell'ambito della procedura di adozione."

  Uffici di collocamento riconosciuti in materia di adozione